You are currently browsing the category archive for the ‘Ripetute Corte-in-Salita’ category.

Percorso da 3,5km +
salita con 15% di pendenza.

– stretching 10′
– fondo lento 25′ 5km 136-144 bpm
– fondo medio 2,5 km in progressione target 149-156 bpm
recupero fino a 125 bpm
– 10×150 in salita (15%) oltre 160 bpm (da capogiro
provare per credere)
– recupero fino a 125 bpm
– 1×3000 alla soglia anaerobica 160-166 bpm in 10’54”
– defaticamento 3′
– stretching 10′

Buone sensazioni, sempre un po’ di fastidio al piede sinistro, nell’alluce è apparso un occhio di pernice doloroso ma comunque accettabile.
Partenza dopo lo stretching con passo molto lento ed in progressione entro il target del fondo lento per 5 km.
I seguenti 2,5 km al passo del fondo medio in progressione fino a 15 km/h. Recupero in corsa lenta fino ai piedi della salita. Qualche allungo e parto per i 10×150.
La prima la affronto con velocità 17 km/h – tutto ok.
Recupero in corsa lenta fino ai piedi della discesa e via per la seconda. Mi accorgo che se proseguo a 17 km/h rischio di non arrivare alla decima, infatti rallento e decido di salire a 16 km/h – tutto ok. La terza, la quarta, la quinta, la sesta, le percorro allo stesso passo ma il grosso afflusso di sangue verso i muscoli delle gambe e verso il cuore non ossigena bene il resto infatti mi provoca una sensazione di capogiro.
Tutto continua ad essere sotto controllo e proseguo fino alla decima. Mi ero dimenticato quanto fossero dure e difficili le salite a tutta.
Adesso parto per 3000 mt in piano a 16 km/h che dopo le salite a tutta sembra leggerissimo , tempo 10’54”.
Defaticamento e stretching. Finalmente è finita. (che fatica)

Categorie