You are currently browsing the monthly archive for agosto 2012.



13/08 – recupero attivo 8km sull’erba del campo
14/08 – pista – piramidale 4km con variazioni di velocità 400/800/1600/800/400 senza recupero
17/08 – risc. 2km + 10km a 4’30”
20/08 – risc. 3km + 7km a 4’30”
21/08 – risc. 20′ + allunghi 5×100 + 3×1000 a 3’40” rec. 400m lento
22/08 – risc. 2km + 8km a 4’30”
24/08 – risc. 20′ + 5×100 + 2000+1000+800+600 rec. 400 lento

24/08 – ore 19.30, temperatura bollente e tasso di umidità elevato, una leggera brezza si affaccia timidamente dentro la pista, ma non è sufficiente per evitare la doccia di sudore. Sembra di indossare un impermeabile in plastica. Va be’, non si tratta di una seduta molto lunga ma sarà dura. Il riscaldamento è più semplice dentro il campo dove, per fortuna, ci sono gli spruzzatori dell’acqua in funzione e in alcuni punti si può passare sotto lo spruzzo dell’acqua veramente gradevole. Cambio scarpe dalle A3 alle A2 e via con gli allunghi da 5x100m appena più veloci delle ripetute e con recupero sempre di 100m al passo.
E’ il momento delle ripetute, si suda veramente tanto e per rendere il carico sopportabile preferisco fare un lavoro con lunghezze a scendere, anziché a salire come avevo previsto e così –
2000m in 7’18” (3’39″/km) recupero un giro di pista in corsa lenta
1000m in 3’36” recupero sempre un giro di pista in corsa lenta
800m in 2’50” (3’32″/km) recupero un giro di pista in corsa lenta
600m in 2’02” (3’25″/km)
Finalmente ho finito (che sudata). 10′ di defaticamento dentro il prato e 15′ di stretching.
Annunci

08/08 – 10km a 4’30” nell’anello esterno della pista
09/08 – risc. 4km nel prato del campo + allunghi 5×100 + 12×400 1’18” rec. 1’30”
10/08 – 10km a 4’30” nell’anello esterno della pista
12/08 – 19,3km attorno al lago di Gusana con progressione negli ultimi 2km
Dal 5/08 fino al 10/08 sei sedute consecutive. Dopo qualche mese riesco finalmente a correre con soddisfazione più di 4 volte a settimana e a distanza di quasi un anno riesco a reinserire una seduta intorno al lago di Gusana. Un’ottima seduta lunga-collinare di circa 19 chilometri, a buon passo anche nei tratti in salita e con leggera progressione finale negli ultimi due chilometri. Cercherò di fare qualcosa di simile anche questa settimana salvo imprevisti.

03/08 – 30′ lento 
05/08 – 13,3km a 4’40” (sotto il sole)
06/08 – 10km a 4’30” campo scuola-anello esterno della pista
07/08 – risc. 16′ sul prato, allunghi 5x100m, 5×1600 a 3’50” rec. 400m in 2′ 
Il grande caldo non molla un attimo e riuscire ad allenarsi prima della 20.00 non è possibile. Solo la domenica è un giorno in cui non riesco a correre se non a mezzogiorno e allora bottiglietta d’acqua appresso per mantenere inumidita la bandana che mi copre il capo per cercare di avere un minimo di sollievo con la gradevole sensazione di fresco.
Il mio corpo al contrario della maggioranza dei casi, predilige correre con alte temperature. Mi piace tanto il caldo e non sopporto il freddo, ma oggi è troppo. Questa sera è davvero una scommessa.
La testa mi dice di non uscire ma le scarpe sono già calzate, così vincono loro. Esco anche questa sera, nonostante la voglia non sia tanta. 
L’allenamento odierno è mirato allo sviluppo dei meccanismi che stimolano la potenza aerobica. Si tratta di un 5×1600 che poi diventa 5×2000, compresi i 400 metri di recupero. 
Partenza effettuata come al solito dopo 10′ di stretching. Agevolato dal caldo decido di accorciare il fondo lento di riscaldamento a 3km anziché a 5. Seguono gli allunghi da 100 metri in pista con recupero camminando. Parto per la prima ripetuta con il passo previsto di 3’50″/km, 23″ ogni cento metri. Non trovo nessuna difficoltà e chiudo perfettamente in 6’08”. Il recupero a 5’/km per 400 metri è sufficiente per consentirmi il lavoro successivo, infatti il secondo 1600 lo concludo tranquillamente sempre in 6’08”. Altro recupero in 2′ a 5’/km. La terza ripetuta la chiudo sempre con lo stesso tempo delle due precedenti ma con un filo di stanchezza che inizia a farsi sentire. Il recupero sempre 2′ a 5’/km. Nel quarto 1600 perdo qualche secondo, mi sono lasciato coinvolgere dalla testa che così ha voluto, 6’15”. Il recupero 2’10”, un po’ più lento del previsto. Ultima frazione 6’12”, sono cotto, ma è finita (finalmente). Tanto stretching e 1/2 litro d’acqua.
27/07 – 12km lento
29/07 – oggi non ho voglia. Solo 30′ lenti in gruppo.
30/07 – 13km collinare in pineta
31/07 – 13km progressivo collinare con 3km di risc. 4km lento + 3km medio + 3km veloce.
02/08 – 3,5km risc. + allunghi 5x100m + 3000 a 3’50″/km rec. 3′ + 10×200 in 35″ rec. 1’30” 
Oggi faceva veramente caldo, impossibile pensare di uscire a correre.
Nel tardo pomeriggio alle 19.30 quando il sole si nasconde dietro le colline, decido di recarmi al campo per fare qualche lavoro breve e veloce.
Arrivato al campo trovo l’amico Giovanni che corre nell’anello più esterno della pista. Perfetto, per me va benissimo. Così mi appresto ad effettuare un po’ di stretching e mi unisco a lui per un riscaldamento di 3,5km a buon passo circa 4’30″/km. Perfetto mi sento quasi a mio aggio, anche se la condizione dettata dal gran calore fa ripensare più di una volta sul possibile lavoro da inserire. Corsa lenta non se ne parla, ripetute medie o lunghe non mi va, provo con un corto veloce da 3000 metri a 3’50”.
Parto ben convinto, ma poi mi ricredo subito quando già dopo il primo chilometro sono completamente inzuppato e grondante di sudore, troppo caldo. Non voglio mollare il lavoro a metà e così inizio il conto alla rovescia dei giri mancanti al termine, 5, 4, 3, 2, 1, 11’28”. 
Anche con il corto (molto corto) veloce oggi il caldo è insopportabile ma allo stesso tempo non mi va di concludere così la seduta e decido di proseguire con ripetute brevi e veloci. Saranno 10 x 200m, tutte sotto i 36″ e con un recupero di 1’30”. Al termine sono finalmente soddisfatto della seduta, breve ma intensa. Venti minuti di stretching, mentre sorseggio mezzo litro d’acqua, finisco così la seduta.

Categorie