Il percorso della caduta

29/04 – 15:00 escursione in mountain bike
30/04 – fermo
01/05 – fermo
02/05 – fermo

Sono già tre giorni che non posso correre, precisamente da domenica mattina, a causa di una rovinosa caduta in mountain bike, dalla quale ho ricavato un trauma all’estremità superiore del femore nel GRANDE TROCANTERE e qualche piccola grande escoriazione.

Stavamo percorrendo l’ultimo tratto del percorso, quando la presenza di un cane nell’angusto sentiero ha provocato la caduta del primo della fila che simulando un effetto domino ha provocato l’inevitabile caduta di chi era appresso – io – e per evitare di passargli sopra ho preferito tentare un passaggio impossibile. La distanza di sicurezza c’era ma tutta una serie di fattori hanno concorso per rendere il tutto inevitabile. La pendenza era esagerata e il sentiero molto stretto. Stavo percorrendo una delle ultime curve e quando mi sono accorto dell’imprevisto era troppo tardi. Fortunatamente chi mi seguiva e riuscito a fermare la sua bicicletta e tutti gli altri compagni.
Per adesso niente corsa, ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio e pomate.